LO STILE MANAGERIALE POSITIVO PER INCENTIVARE IL CAMBIAMENTO

In un processo di cambiamento all’interno di un’azienda le persone si posizionano secondo una distribuzione “gaussiana” o “normale”. Di conseguenza saranno pochi gli ‘agenti promotori’ propensi al miglioramento continuo e altrettanti i ‘resistenti’ che non vorranno sentir parlare di modificare il proprio modo di operare. Tra questi due gruppi vi è la grande maggioranza degli ‘apatici’, il cui comportamento è influenzato da fattori esterni come, soprattutto, l’approccio dei propri superiori.

 

 

Più lo stile manageriale è negativo, ovvero punitivo nei confronti delle iniziative non andate a buon fine, più la massa dei collaboratori indecisi assumerà l’atteggiamento tipico dei resistenti. Se, al contrario, si adotta uno stile positivo volto a incentivare le nuove idee e premiare i buoni risultati, ecco che la curva si sposterà verso la direzione giusta di apertura al cambiamento.

Quindi, come Manager e Leader, quale comportamento cambierete o introdurrete da oggi per promuovere e sostenere il miglioramento?