L’APPROCCIO 5S PER SMETTERE DI CERCARE I PROBLEMI

A chi non dà fastidio la posizione del tombino o il colore del tassello della pavimentazione in foto? Se ci fosse stato un pallet a coprire il tombino o i tasselli fossero stati tutti diversi tra loro avreste notato lo stesso la presenza di un problema?

Mantenere sotto controllo il proprio posto di lavoro fa parte dell’approccio 5S, il quale va ben oltre il semplice mantra ‘ordine e pulizia’.

All’interno delle aziende troppo spesso lo si sottovaluta considerandolo un metodo accessorio che non porta risultati concreti e tangibili. Applicare trasversalmente le 5S significa invece ottenere un luogo di lavoro che renda evidenti alla vista tutte quelle situazioni che si distaccano dall’ordine prestabilito: i problemi. L’evidenza porta alla necessità di intraprendere azioni immediate da parte di tutto il team di lavoro con risultati concreti, tempestivi e a costo ridotto. È quantomeno difficile provare ad implementare strumenti Lean evoluti senza la possibilità di comprendere a colpo d’occhio quali siano i problemi del reparto o dell’ufficio.

Le 5S sono quindi la base che permette l’attivazione di tutti gli approcci Lean e consente di sostenere un sistema di miglioramento continuo che si autoalimenti senza essere costituito solo da attività spot garantendo l’individuazione dei problemi da parte di tutti coloro che operano quotidianamente nel Genba. 5S è il primo passo fondamentale per creare un ‘sistema di persone pensanti’ che abbiano tutti gli strumenti per individuare e risolvere i problemi in autonomia, con una conseguente diminuzione delle telefonate per richieste d’aiuto che riceverete dai vostri collaboratori.