“Ciò che è importante è raramente urgente e ciò che è urgente è raramente importante”

Il nostro tempo è costantemente controllato da cose che sono urgenti e non sono importanti. Il concetto è stato introdotto dal generale Eisenhower, presidente degli USA negli anni ’50, che utilizzava questa regola per gestire i propri impegni.

Ma come sono definite le attività urgenti? Sono quelle attività che richiedono un’attenzione immediata, e sono spesso associate con il raggiungimento di obiettivi DI QUALCUN ALTRO. Le attività urgenti sono quelle che esigono attenzione perché le conseguenze di non averle portate a termine sono immediate, e quindi impattano le prestazioni. Ma sono veramente importanti?

E quali sono le attività importanti? Le attività importanti sono quelle che ci portano a raggiungere I NOSTRI obiettivi, sia di vita che di lavoro, sono i progetti a medio-lungo termine che sono in grado di migliorare le prestazioni o le condizioni.

Avere una buona gestione del tempo significa essere efficaci ed efficienti e raggiungere ciò che ci siamo prefissati di ottenere. Significa avere chiare le proprie priorità, utilizzare la maggior parte del proprio tempo sulle cose che sono veramente importanti e non solamente urgenti.

Significa che siamo noi a gestire il nostro tempo e non aspettiamo che sia la mail o la telefonata di qualcun altro a farlo.